Benvenuto

Questo è il nostro Diario di Pesca.
Qui vengono postate, divise per categorie, tutte le nostre uscite. Sono presenti anche sezioni per notizie, tecnica, regolamenti e sessioni di pesca precedenti la nascita del blog (2006).
________________________________________________________________________________________________
________________________________________________________________________________________________

Sezioni

________________________________________________________________________________________________

mercoledì 14 febbraio 2018

CapFishing: 10-11 Febbraio 2018

La voglia di pescare è sempre molta ed approfitto per un fine settimana di pesca in solitaria: levataccia di prima mattina ed alle 7 sono già sul posto pronto per le varie procedure di messa in pesca.
Come al solito ho cercato di diversificare la strategia sulle tre canne cercando di variare presentazione, distanza da riva, gusto delle boiles e quantità di pasturazione alla ricerca di stimolare qualche baffona che nonostante l'acqua molto fredda, gira in cerca di cibo.
La giornata è fin troppo calma anche se soffia una bella tramontana proprio in faccia: il vento è previsto anche per la notte ed anche per tutta la domenica.
Arriva sabato pomeriggio ed ho una partenza sulla canna di sinistra: bel combattimento e l'unica carpa del lago è nel mio guadino:
Sono molto contento e prima del buio rilancio anche le altre due canne rinfrescando la pastura.
Il vento mi accompagna per tutta la notte poi finalmente alle 05:00 qualche beep mi sveglia sempre in quella canna... mi precipito ma alla ferrata sento subito delle testate, segno inequivocabile di una piccola carpa... così sarà...
Preparo il sacchettino e rilancio la canna in un momento di calo del vento.
Vado di nuovo in branda dopo aver riscaldato la tenda con l'indispensabile stufetta fino alle 9, quando decido di alzarmi e rilanciare le altre due canne rinfrescando la pasturazione.
Tutto fermo fino al primo pomeriggio quando la stessa canna per la terza volta parte lentamente: alla ferrata capisco subito che si tratta di un bel pesce.... il combattimento è stato molto lungo ed il divertimento non è mancato fino a quando con l'aiuto dell'amico Danilo, abbiamo guadinato questa splendida specchi: 
Spettacolo... non riuscivo a smettere di tremare dall'emozione...
Poi finisce la pescata e si torna a casa con la voglia fortissima di tornare presto in pesca...
.... alla prossima avventura....

CarpFishing: 26-28 Gennaio 2018

In compagnia di Alessio si torna a caccia di carpe in questa splendida cava.
Studiamo il fondale con il marker e poi lanciamo gli inganni cercando di renderli attrattivi con varie schifezze che depositiamo nelle vicinanze degli inneschi con sacchetti e retine in PVA.
Purtroppo non c'è molto movimento ma riusciamo ugualmente a fare questa cattura domenica mattina.... non enorme ma molto importante per il morale:
.... alla prossima avventura....

domenica 31 dicembre 2017

PikeFishing: 23 Dicembre 2017

Di nuovo a caccia di pike in compagnia di Carlo in quella che si rivelerà la seconda ed ultima uscita dell'anno.
Montiamo le attrezzature ed iniziamo a pescare; poco dopo abbiamo il primo attacco:
... e viene subito rilasciato...
Siamo fiduciosi...
Proviamo qualche posto e riusciamo ad andare a segno cpn questo bestione:
poi il rilascio...
Continuiamo a pescare poi un nuovo attacco:
...e rilascio...
 
 Ancora una cattura
Poi a fine giornata l'ultima cattura dell'anno nonchè il luccio più piccolo che ci fa finire con il sorriso stampato sulla bocca:
Anche stavolta una giornata divertente e ricca di catture..... rigorosamente ed assolutamente tutte Catch & Release.
Anche se Carlo non è amante delle foto, una bella parte dei pesci sopra sono stati catturati da lui... 
.... alla prossima avventura....

PikeFishing: 10 Dicembre 2017

Prima uscita della stagione a caccia del re..... in compagnia di Carlo andiamo di prima mattina con ben -6°C ed una ghiacciata da paura.
Arriviamo e troviamo altre barche che pescano a spinning ma ancora non hanno catturato niente.
Sistemiamo la barca ed iniziamo a pescare: la corrente presente è ideale e l'azione di pesca risulta abbastanza facile.
I nostri amici lucci sono in attività ed in particolare in un paio di momenti (fra le 9 e le 11 e fra le 13 e le 15) si apriranno delle finestre con catture ripetute.
Questa è la prima cattura:
.... e rilascio.....
Passa poco tempo ed ecco una nuova cattura:
 
La bassa pressione stimola molto i nostri amici ed effetuiamo un'altra cattura:
...e rilascio...
Spunta un pochino di sole e di nuovo a segno:
ed ancora a segno:
...e rilascio...
Poi tutto si ferma e per due ore nessuna emozione.
Nel frattempo le nuvole si fanno più intense ed i nostri amici dentoni tornano di nuovo in attività.
Poche gocce di pioggia portano a guadino l'esemplare più grosso della giornata... un vero treno:
....che torna libero dopo essere stato immortalato fra le mie braccia che ancora tremavano..
 
 
Ci rimettiamo in pesca ed andiamo di nuovo a segno:
...e rilascio...
Il momento è buono ed abbiamo un nuovo attacco:
...che torna libero insieme a tutti gli altri...
Il pomeriggio avanza e con l'abbassarsi del sole si abbassano anche le temperature... per fortuna che arriva una nuova cattura a riscaldarci gli animi:
...e rilascio...
Non è ancora finita e prima di rientrare proviamo altri posti dove catturiamo l'ultimo della giornata:
Una giornata divertente e ricca di catture..... rigorosamente ed assolutamente tutte Catch & Release.
Anche se Carlo non è amante delle foto, una bella parte dei pesci sopra sono stati catturati da lui... 
.... alla prossima avventura....

lunedì 27 novembre 2017

CarpFishing: 17-19 Novembre

Posti incantevoli in buona amicizia.... 
.....per i pesci la prossima volta... forse....
... spot di quelli belli....

mercoledì 22 novembre 2017

CarpFishing: 10-12 Novembre 2017

Fine settimana di pesca in solitaria: partenza venerdì pomeriggio dopo il lavoro ed appena arrivato sul posto inizio a montare il campo. Non è necessaria l'imbarcazione in questa cava; seguirò la strategia che utilizzo solitamente, ovvero differenziare gli inneschi su tre distanze e tre profondità: lancio le canne e pasturo per bene lo spot con lo spomp su una canna, con il cucchiaione nel spot sottoriva e con la fionda nello spot a circa 20 metri da riva. Si fa buio appena terminato le operazioni ed inizia l'attesa.
Purtroppo solo le nutrie disturbano la mia attesa sbattendo sulle canne mentre raccolgono il mais accidentalmente caduto a terra... 
Intorno alle 22 la canna lanciata nel sottoriva emette dei beep: esco dalla tenda e ferro la canna riuscendo a catturare una carpetta intorno ai tre chili.
Vado in branda ed intorno a mezzanotte mi addormento...
Alle 3 la canna di destra parte violentemente: mi precipito ed appena ferrato inizio il combattimento.... Si capisce benissimo che la mia avversaria è veramente di taglia ed il combattimento durerà a lungo: spengo la pila per non allarmare ulteriormente l'avversaria poi una chiara figura è apparsa alla mia vista nella sua più totale enormità... poi nel guadino... è fatta!!!
.... pesce stupendo e perfettamente in forma.... solo pochi scatti viste le difficoltà nell'effettuare l'autoscatto ma il ricordo è indelebile nella mia testa....
Non era finita qua perché mentre ero in fase di recupero della stabilità emozionale anche l'altra canna è partita a razzo: la prendo e ferro con decisione... anche stavolta si capisce che si tratta di un pesce di taglia... è molto forte!!!! Lungo combattimento in mezzo alla nebbia poi finalmente guadino...
Purtroppo l'obiettivo della macchinetta si era appannato a causa della fitta nebbia e le foto sono venute ancora peggio delle precedenti ma che si tratta di una carpa stupenda lo si capisce lo stesso....
Nel bel mezzo della notte e della nebbia che si taglia con il coltello mi trovo con due delle tre canne fuori con i vestiti bagnati per le emozioni e per la grossa faticata fatta ma va benissimo!!!! Preparo i sacchettini e rilancio entrambe gli inganni. Torno in branda ma riuscirò a prendere il sonno a giorno fatto. Intorno alle 8:30 la nebbia si dirada e mi alzo dalla branda per rilanciare e ripasturare le canne.
Passa tutto il giorno senza catture e prima di notte rilancio e ripasturo gli spot.
Intorno alle 20:30 la canna lanciata nel sottoriva emette dei beep, breve combattimento e questa carpozza finisce a guadino:
... non male...
Ritorno in tenda per sfuggire alla nebbia fittissima ma intorno alle 5 la canna a centro lago parte velocissima: anche stavolta il combattimento sarà lungo ed intenso ma con calma, pazienza e fortuna si chiuderà con la carpa dentro al guadino... 
... morale alle stella anche questa volta...
Rilancio la canna e via in branda per sfuggire al freddo ed alla nebbia....
Chiuderò la giornata senza ulteriori catture ma il pieno di emozioni l'ho riportato a casa!!!
.... alla prossima avventura....